Asterix

2005

 

I cinghiali e tutti gli abitanti del villaggio sono come pietrificati, ad esclusione di Asterix, obelix, Idefix e il druido Panoramix. A causare questo strano evento è stata una astronave aliena proveniente da Tadsylwienland. L'alieno viola Toon è in missione sulla Terra, accompagnato da una schiera di supercloni, per procurarsi l'arma segreta che rende i Galli invincibili. Anche i crudeli Nagma tentano di impossessarsene, per diventare padroni dell'universo.

 

Il trentatreesimo - e forse ultimo - albo di Asterix si discosta dallo spirito tradizionale della serie ed introduce un elemento nuovo quanto inatteso: gli extraterrestri. Uderzo ha detto che, nei fumetti ambientati ai nostri giorni accade sovente che i personaggi incontrino degli alieni e si è chiesto perché non inserire l'elemento fantascientifico-extraterrestre anche nella Gallia del 50 a.C.. I disegni sono splendidi come sempre, questa volta arricchiti anche da una colorazione di eccezionale bellezza, opera di Thierry Mébarki dello Studio 56. L'albo è stato tuttavia soggetto a numerose critiche da parte degli esperti di fumetti e degli appassionati di Asterix. Molti fan «integralisti» non accettano l'idea degli alieni, ma soprattutto si sottolinea l'assenza di una trama organica. A mio parere, "Quando il cielo gli cadde sulla testa" è sicuramente lontano dai fasti di Goscinny e sia il soggetto, sia la sceneggiatura sono molto inferiori a quelli scritti da lui, ma va tuttavia apprezzato lo sforzo di Uderzo, ormai quasi ottantenne, di continuare la saga di Asterix.

 

TOON è un alieno Tadsylwien, venuto sulla terra per via della pozione magica, la cui fama è giunta anche sul suo pianeta, ed anche per avvertire i galli del pericolo costituito dai terribili Nagma. È molto affezionato al suo colore viola, da cui il soprannome Viola Mammola.

I SUPERCLONI sono i poliziotti del pianeta Tadsylwienland che vigliano sulla sicurezza dei suoi abitanti. Hanno il volto dell'attore austro-americano Arnold Schwarzenegger e indossano una divisa da Superman. Esistono anche versioni di superclone-ragno e superclone-pipistrello.

NAGMA è un crudele alieno proveniente dal pianeta Gmana, i cui abitanti in guerra con i Tadsylwien. Vuole a tutti i costi l'arma segreta dei Galli e, per raggiungere il suo obiettivo, ha portato con sè anche una schiera di roboratti. Il suo nome è l'anagramma dei fumetti giapponesi Manga, ed ha lui stesso un aspetto vagamente nipponico.

I ROBORATTI sono guerrieri-robot a forma di topo utilizzati dai Nagma.

AVANTIPOPOLUS è il centurione dell'accampamento romano di Petibonum. Il suo volto e le sue pose ricordano Mussolini.

 

La dedica di Albert Uderzo al fratello Bruno, scomparso nel 2004.

L'Omaggio a Walt Disney. Il nome del pianeta di Toon, Tadsylwien, è l'anagramma del suo.
Clicca sulle immagini per vederle ingrandite.